02 Dic 2017

Gli imprenditori sempre più, per esprimerne la caparbietà con cui portano avanti il proprio progetto, usano espressioni che si riferiscono a “squilibri mentali” come fissazione o ossessione per il loro lavoro; di chiodi fissi, per l’appunto, verso i propri obiettivi.

Ecco un breve elenco dei pensieri a cui costantemente pensa…o dovrebbe pensare un’imprenditore!

1. Prima di tutto le vendite, poi i finanziamenti degli investitori

Ho già parlato di quanto sia importante il profitto, e ancora più importante del profitto c’è la cura dell’area vendite che è alla base di ogni attività. Fatto 100 il livello di energia da erogare in una nuova attività alle vendite va dedicato il 60%. Ogni fase della vendite è determinante per il successo dell’azienda. Dall’acquisizione del cliente all’assistenza post-vendita.

È solo entrando nel mercato e innescando un processo di miglioramento dai feed-back dei clienti, è possibile individuare le aree di crescita e sviluppo della propria nicchia.

Trovare finanziamenti per l’attività ha senso solo dopo che hai individuato il modello di business capace di garantire un flusso economico. E che sia scalabile (vedi anche Finanziamento al fonder onori e oneri).

2. Come migliorare il prodotto/servizio per piacere ancora di più al mercato.

Il tuo prodotto o servizio, risponde ad un’esigenza di mercato? Sei l‘unico a rispondere a questa esigenza? Quanto è ampio questo mercato? È disposto il mercato ad acquistare a prezzo che devi/puoi praticare?

Porsi questi interrogativi va bene quando ancora il progetto deve prendere forma per evitare di farti trovare spiazzato quando hai cominciato a vendere il tuo prodotto.  Fai tutte le verifiche del caso che ti è possibile, quindi, e poi, però parti prima possibile. Il confronto coi clienti sarà il modo per trovare le migliori soluzioni (vedi anche Come testare il tuo prodotto sul mercato)

Le stesse domande, poi, è importante farle continuamente, per restare con un prodotto che soddisfa sempre le esigenze dei clienti anche rispetto alla concorrenza che viene fuori nel tempo.

3.Preparati ad affrontare e superare momenti difficili.

Ci saranno periodi duri, in cui dovrai affrontare situazioni molto difficili che in un primo momento non saprai come affrontare. Ci saranno anche periodi in cui sarai stanco, così stanco che anche rispondere ad una telefonata ti sembrerà un problema. È inevitabile avviare un’attività comporta delle sfide spesso che richiedono un impegno straordinario in termini di energia e di tempo. Devi metterlo in conto ed essere sempre pronto a farlo. Sarà il modo per migliorare le tue capacità e poter crescere come imprenditore e come persona.

Prendere una decisione veloce è spesso il modo per fare andare avanti le cose. Impara a Prendere decisioni a cuor leggero.

4. Guarda al ROI ma costruisci per il lungo termine.

Costruire un business è sicuramente creare un rapporto positivo tra costi e ricavi. Ed è importante che i risultati economici vengano fuori prima possibile e che continuino e anche crescano a mano a mano che scorrono gli esercizi. Quindi tieni sempre alta l’attenzioni oltre che alle vendite, di cui ho già parlato anche  ai costi.

Attenzione però. Valuta i costi anche con una visione più lunga del risultato economico di breve periodo. Attività che hanno finalità di diffusione e conoscenza del brand o di costruzione di relazioni, per esempio, possono essere considerate perdite sia in termini di costi che di tempo. In realtà possono dare risultati importanti anche di fatturato nel lungo periodo.

5. Come raccontare al meglio la tua storia!

Quando costruisci il tuo progetto ti concentri sulle caratteristiche tecniche di quello che offri. È quasi naturale al momento di proporlo al tuo pubblico di dare quelle stesse informazioni che sono servite a te inizialmente. Per questo è forte la tentazione di voler vendere il tuo prodotto per le sue “super-qualità”. C’è un problema però; in questo modo difficilmente riuscirai a fare breccia sul tuo cliente.

Entra nell’ordine di idea che ovviamente hai il miglior prodotto e il miglior team disponibile sul mercato e mira sempre a concentrare le tue argomentazioni sui vantaggi per il cliente che nessun altro ha.

E poi concentrati sulla storia. Impara a raccontarla bene per conquistare il tuo cliente: racconta  del motivo per cui hai iniziato la tua attività, perché avrai successo nel tuo mercato rispetto a tutti gli latri attori. Cosa ti ha portato a decidere di avviare questo business e perché ti sei appassionato a questo mercato? Se non sei realmente mosso da passione autentica sarà difficile coinvolgere gli altri e convincerli del valore del tuo prodotto o servizio.

Resta concentrato sui numeri

Qualsiasi sia la dimensione della tua azienda, e il numero di persone che si occupano del tuo business non sarà mai troppo grande per non approfondire i numeri e conoscere nel dettaglio i KPI che guidano il funzionamento del tuo business. Approfondisci sempre metriche e funzionamento del tuo lavoro per avere contezza di come si formano i risultati e di che cosa hai bisogno per crescere e migliorare.

Comment (1)

  1. Come diventare un imprenditore soddisfatto centrando clienti e modello

    […] Ha fatto suoi gli aspetti determinanti per il successo sul mercato contemporaneo (leggi anche I chiodi fissi dell’imprneditore).  Si è preparato a utilizzare al meglio le tecnologie contemporanee. Sa come raggiungere il […]

Leave your thought